.
Annunci online

Danza
w la danza


Diario


10 giugno 2006


                       La Shilfide
ATTO I°
La vicenda si svolge in Scozia. Alla vigilia delle sue nozze con Effie, il giovane James giace addormentato su una poltrona. Gli appare in sogno una figura eterea che lo contempla e amorevolmente lo bacia. E' la Sylphide. Il giovane si sveglia turbato ma la fanciulla fatata è scomparsa. Effie, la sua fidanzata, entra accompagnata dalla madre e dagli invitati. Tra di loro c'è Gurn, innamorato di lei, e la strega Madge che viene scacciata da James. Prima di andarsene la vecchia predice ad Effie che non sposerà James ma Gurn. Rimasto solo James rivede la sua Sylphide che gli confessa il suo amore e gli chiede di fuggire con lei. Gurn, nascosto, assiste alla scena e corre a chiamare Effie. James, allora, nasconde la Sylphide sulla poltrona coprendola con un mantello ma al rientro di Gurn e degli altri sotto il mantello non c'è più nulla.
Proseguono i festeggiamenti per le nozze imminenti. Tra i giovani presenti si introduce la Sylphide, visibile solo a James. Ella gli strappa l'anello di fidanzamento e fugge poi nella foresta. Il giovane, non potendo più resistere al suo fascino, la segue abbandonando Effie in lacrime.
 
  ATTO II°
Nella foresta, regno delle silfidi, la strega Madge con le sue diaboliche compagne immerge nel calderone fumante una sciarpa. James, mentre vaga nella foresta, incontra tra le sue compagne la Sylphide ma lei fugge quando il giovane tenta di abbracciarla. Effie e Gurn con gli amici desistono dal cercare il fuggitivo e Madge consiglia a Gurn di corteggiare Effie. Poi dona a James la sciarpa incantata con la quale potrà conquistare la Sylphide. Quando il giovane mette la sciarpa intorno al collo della sua amata, questa perde le ali e muore rendendogli l'anello che gli aveva rubato. James, sconvolto, sviene mentre la Sylphide viene portata via dalle compagne.
Sullo sfondo passa il corteo di nozze di Gurn ed Effie tra l'esultanza della strega Madge.




permalink | inviato da il 10/6/2006 alle 15:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


10 giugno 2006


 

Giselle

ATTO I° - In un villaggio durante la vendemmia
Loys e Giselle si amano, anche se lei crede che lui sia un semplice paesano. In realtà Loys, travestito da contadino, è il Duca Albrecht, destinato a sposare la figlia del Principe di Curlandia, Bathilde. Wilfried, suo amico, tenta invano di fargli capire che così facendo porterà solo sofferenza alla povera Giselle.
Hilarion, il guardiacaccia, anch'egli innamorato della fanciulla che fu sua compagna d'infanzia, dubitando della sincerità di Loys tenta di metterla in guardia, ma Giselle non lo vuole ascoltare, proprio come non vuole accettare i consigli della madre Berthe che le proibisce di danzare poiché malata di cuore.
Berthe racconta la leggenda delle Villi, fanciulle innamorate della danza, morte a causa del tradimento dei loro promessi prima delle nozze e costrette a vagare per la foresta alla ricerca di uomini con i quali danzare fino all'alba.
Un corno annuncia l'arrivo di un corteo di caccia: Hilarion si nasconde e vede Loys inquieto. Entra allora nella sua casa e trova la spada con lo stemma che ne attesta l'identità. Il corteo dei cacciatori arriva. E' guidato dal Principe di Curlandia e accompagnato dalla figlia Bathilde. I contadini preparano un banchetto e danzano in onore degli ospiti e mentre i cacciatori si allontanano Bathilde conversa affettuosamente con Giselle, ma Hilarion richiama i cacciatori e Bathilde, scorgendo Loys lo riconosce come il suo fidanzato Albrecht e lo comunica a tutti.
Sconvolta dal dolore Giselle impazzisce e muore tra le braccia di Albrecht.


ATTO II° - Nella foresta a mezzanotte
Hilarion, tormentato dai rimorsi, vaga nella foresta pensando a Giselle. Sente intorno a se una presenza irreale e, spaventato, fugge.
Myrtha, la regina delle Villi chiama le compagne a raccolta e accoglie Giselle nel loro mondo irreale.
Le Villi, scorto Hilarion, si lanciano al suo inseguimento.
Albrecht, pazzo di dolore, si dispera sulla tomba di Giselle. La fanciulla, commossa, gli appare e cerca di confortarlo. Poi lo nasconde sentendo l'avvicinarsi delle Villi che, trovato Hilarion, lo costringono a danzare fino alla morte.
Anche ad Albrecht tocca la stessa sorte. Invano Giselle scongiura le Villi di risparmiarlo ma di fronte al loro rifiuto danza con lui sorreggendolo fino all'alba.
Ai primi raggi del sole che nasce, le Villi scompaiono e, con loro, scompare Giselle. Albrecht è salvo ma rimarrà solo per sempre.











permalink | inviato da il 10/6/2006 alle 15:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio        luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Danzare

VAI A VEDERE























































gemelleglitter


















gemelleglitter































































Glitter By Rom@n@deROM@




Glitter By Rom@n@deROM@



Glitter By Rom@n@deROM@  src="/blogs/bloggerarchimg/Danza/mi%20manki%20manga.gif" border="0">





Glitter By Rom@n@deROM@







































gemelleglitter









































































































Glitter By Rom@n@deROM@




 
 








 Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Gemelle_Glitter/ 







 




 






  Glitter By Rom@n@deROM@




  Glitter By Rom@n@deROM@ 
 
 



 







Photo Sharing - Upload Video - Video Sharing - Share Photos

Photo Sharing - Upload Video - Video Sharing - Share Photos
Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Gemelle_Glitter/ TOP: 19px">Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Gemelle_Glitter/ Grafica by Gemelle_Glitter/

CERCA